McLaren GT: la sportiva che punta al comfort



“Reimages the breed”.


Così la McLaren descrive la nuova GT, una due posti creata per coniugare le performance tipiche delle vetture di Woking con un comfort degno di una berlina; un’auto pensata per essere sfruttata per lunghi viaggi come nella quotidianità.


Presentata nel 2019 è la prima vettura con impostazione gran turismo della factory inglese.



Una Gran Turismo a motore centrale


In McLaren hanno però come al solito scelto soluzioni tecniche e stilistiche fuori dagli schemi. Le gran turismo, per antonomasia, sono auto dotate di motore anteriore e abitacolo arretrato, ma la GT è diversa. Partendo dal pianale della 720S, infatti, la Gran Turismo griffata McLaren conserva lo schema tecnico con abitacolo molto avanzato e il motore in posizione centrale.


Molti sono comunque stati gli interventi apportati da tecnici e designer per allinearsi ai canoni tipici del segmento delle Gran Turismo. La parte posteriore parla un linguaggio inconfondibilmente McLaren, con i sottili fari ad orientamento orizzontali affogati nella griglia, posizionata subito sotto lo spoiler.


Non mancano i due vistosi terminali di scarico che qui hanno una forma circolare, che rendono ben chiaro il potenziale della vettura. La GT, infatti, è spinta da un V8 biturbo da 620 CV e 630 Nm in grado di accelerare da 0 a 200 km/h in 9 secondi e di raggiungere la velocità massima di 326,7 km/h. Immancabile la trazione posteriore e il cambio robotizzato a 7 rapporti: un doppia frizione con launch control regolabile su tre differenti tarature, Comfort, Sport e Track.



I cerchi posteriori da 21” sono i più grandi mai montati su una McLaren e, come gli anteriori da 20”, montano pneumatici Pirelli P Zero appositamente sviluppati per questo modello. L’impianto frenante, invece, impiega dischi anteriori da 367 mm e posteriori da 354 mm con pinze a quattro pistoncini ma, a richiesta, sono disponibili anche dei carboceramici abbinati a pinze forgiate. Il peso è inferiore a 1.500 chilogrammi, con un consumo nel ciclo combinato di 9,2 Km/l ed emissioni di CO2 di 245 g/Km.


Ma le novità più importanti si concentrano nel frontale dove lo sbalzo è stato aumentato. In questo modo si è potuta alzare la linea dell’avantreno “ammorbidendola” rispetto a quella della 720S, che invece è più aggressiva e protesa verso l’asfalto. Inoltre, si è potuta aumentare la capacità di carico del pozzetto anteriore, che è così arrivata a 140 litri. Questo si somma al vano ricavato nella parte posteriore della vettura.



Grazie all’eliminazione dell’ala mobile e ad un’apposita copertura del vano motore, nel retrotreno è presente un ulteriore vano di carico, che porta la capacità totale della GT a 570 litri.


Speedtail a parte, la GT è la McLaren stradale più lunga di sempre con una lunghezza di 468 cm e una larghezza di 205, mentre l’altezza è di 121 cm, soltanto un centimetro in più rispetto ai canonici 120 cm delle supercar canoniche di Casa McLaren.


Interni inediti in cashmere


All’interno l’abitacolo presenta i due posti classici, con finiture di qualità e materiali pregiati per un comfort elevato e una maggiore praticità in confronto alla 720S.


Gli interni in pelle Nappa sono standard, ma possono essere sostituiti con una pelle morbida oppure Alcantara. Inoltre sarà la prima volta che un esclusivo materiale come il cashmere sarà disponibile per una vettura di serie. Il rivestimento per il vano bagaglio posteriore è in SuperFabric, materiale innovativo di fibra intrecciata e rivestita da uno strato di minuscole piastrine rinforzate che offrono maggiore resistenza a macchie, tagli e abrasioni, oltre ad essere traspirante, facile da pulire e veloce ad asciugarsi.


Non mancano poi alcuni accessori apprezzabili per la comodità a bordo, come il climatizzatore automatico bizona, il cruise control e un potente sistema audio.



La GT porta al debutto anche un nuovo sistema di infotainment connesso con navigazione satellitare con mappe Here e aggiornamenti live sul traffico. L’impianto multimediale è gestibile tramite un touch screen da 7” e incorpora i controlli digitali del climatizzatore bizona, una soluzione che ha permesso ai designer di ridurre al minimo il numero di pulsanti sulla plancia.


Il quadro strumenti digitale da 12,3” può mostrare anche le indicazioni di navigazione, le impostazioni audio e le immagini della retrocamera. A richiesta è disponibile un impianto Bowers & Wilkins a 12 speaker con subwoofer di fibra di carbonio.


All’interno della gamma di supercar del marchio inglese, senza dubbio la McLaren GT è uno dei modelli più accessibili, infatti la gran turismo britannica garantisce un buon comportamento stradale, con prestazioni meno estremizzate rispetto ad altre vetture come la 720S.



La Grand Tourer è un progetto completamente originale, nonostante si possano ritrovare molte soluzioni tecniche presenti nelle altre vetture della McLaren, tra cui la scocca in fibra di carbonio Monocell II sebbene con la presenza di divrese modifiche sostanziali. Il design è elegante e raffinato, con grandi prese d’aria laterali e una mascherina anteriore davvero accattivante, con un look grintoso in grado di trasmettere allo stesso tempo un grande fascino.


Si potrebbe riassumere tutto questo attraverso un’altra frase che ha accompagnato il lancio dell’originale modello di Woking: "Time for what you love, space for what you need”.




SCHEDA TECNICA


Coupé

Trazione posteriore


Dimensione e pesi


Lunghezza 4683 mm

Larghezza 2045 mm

Altezza 1213 mm

Carreggiata anteriore 1671 mm

Carreggiata posteriore 1663 mm

Passo 2675 mm

Peso a vuoto 1466 kg

Capacità serbatoio 72L


Motore


Cilindrata 3799 cm3

Tipo M838T, 90° V8 biturbo

Alesaggio e corsa 93.00 x 69.90 mm

Rapporto di compressione 8.70


Meccanica


Potenza 456 kW/620 CV a 7500 giri/min

Coppia 630 Nm a 5500 giri/min

Cambio automatico a sette marce a doppia frizione


Carrozzeria


Capacità bagagliaio 570 L

Sospensioni Anteriori: Independent Double Wishbones. Coil Springs. Anti-roll bar.

Sospensioni Posteriori: Independent Double Wishbones. Coil Springs. Anti-roll bar.

Pneumatici Anteriori 225/35 R20

Pneumatici Posteriori 295/30 R21


Performance dichiarate


Velocità massima 326 km/h

Accelerazione 0 a 100km/h 3.2 s



Andrea Schinoppi