McLaren 620 R: la transizione senza soluzione di continuità dalla pista alla strada



Veicolare le stupefacenti prestazioni della McLaren 570S GT4, l’auto da corsa GT di maggior successo mai costruita a Woking, in un’auto da strada che nulla ha a che vedere con il motorsport. Questo sogno è stato realizzato dalla factory britannica alla fine del 2019, quando ha annunciato al mondo la nuova McLaren 620R.


La 620R non solo alza l’asticella della potenza, come suggerisce il nome rispetto alla 600LT, ma il suo esclusivo “R Pack” trasforma l'esperienza a bordo del modello Sports Series nella più “pistaiola” di sempre, un lusso per soli 350 esclusivi clienti che possono acquistarla al prezzo di 300 mila euro.


Un'auto da corsa stradale


La 620R conserva il DNA di un'auto da corsa completamente omologata, ma è libera dai vincoli delle regole di corsa. L'auto condivide con la cugina “racing” il telaio monoscocca in fibra di carbonio Monocell II, che costituisce la base per la robustezza e il peso ridotto del veicolo, con un peso a secco di 1.280 kg, nonché il motore V838 biturbo da 3,8 litri M8TE che, non soggetto a restrizioni di gara e modifiche alla ECU, esprime 620 CV di potenza. I dati sulle prestazioni includono un tempo di accelerazione 0-100 km/h di 2,9 secondi e una velocità massima di 322 km/h, di poco inferiore rispetto alla 600LT, per via della sua aerodinamica raffinata.


L'uso di cuscinetti di trasmissione più rigidi rafforza le forze motrici durante l'accelerazione e riduce al minimo l'effetto di inerzia a carico elevato, mentre il cambio Seamless Shift Gearbox (SSG) a 7 velocità offre tempi di cambio estremamente rapidi, supportato anche dalla tecnologia McLaren Inertia Push, capace di convertire l’energia del volano accumulata in un boost di potenza momentaneo.



Nonostante lo spirito puramente pistaiolo la 620R è utilizzabile con differenti modalità di guida, tra cui una più sportiva, in grado di coinvolgere più dinamicamente il pilota riducendo il tempo necessario al cambio di marcia.


La forza frenante deriva dall'ultimo sistema della McLaren, che non è solo più leggero, ma anche significativamente più efficace delle generazioni precedenti. Ciò è particolarmente evidente nel set-up incentrato sulla pista del nuovo 620R: dischi in carbonio-ceramica (390 mm anteriore, 380 mm posteriore), pinze freno in alluminio forgiato a tutto tondo e un servofreno derivato dalla McLaren Senna. Le prestazioni di frenata sono impressionanti anche su strada dove la 620R è dotata di pneumatici Pirelli P Zero Trofeo R Semi Slick di serie.


La 620R non è solo grande aderenza meccanica ma anche raffinata aerodinamica. L'ala posteriore regolabile, in fibra di carbonio, è lo stesso componente della 570S GT4. L'ala, che è posizionata 32 cm sopra il veicolo, nel flusso d'aria pulito per aumentare la deportanza e allo stesso tempo ridurre al minimo la resistenza, è legale grazie alla terza luce di stop di nuova installazione. I clienti ricevono i loro veicoli con l'ala impostata sul meno aggressivo dei tre angoli disponibili, che ottimizza il bilanciamento tra anteriore e posteriore in modo da poter gestire il traffico stradale. Angoli più aggressivi consentono invece prestazioni in pista migliori.



Il paraurti anteriore, lo splitter e il cofano sono stati ridisegnati: allo splitter è stato conferito il caratteristico aspetto aerodinamico “da corsa” mentre il cofano in fibra di carbonio ha due aperture per favorire la deportanza e dirigere il flusso d'aria sopra la parte superiore dell'auto. La deportanza nella parte anteriore del veicolo è ulteriormente aumentata dai Dive Planes, che creano vortici all'altezza della pista e aiutano ad accelerare il flusso d'aria lungo i lati del veicolo, favorendo anche un miglior raffreddamento dell’impianto frenante.


Prestazioni Racing


Le prestazioni, la sensazione e le caratteristiche di guida della 620R indubbiamente fanno pensare al guidatore che si tratti di un'auto da corsa, ma ci sono altri segnali evidenti che possono essere visti anche prima dell'avviamento del motore. Gli interni sono chiari e immediatamente ispirati alla pista. La 620R non ha né un tappeto né un vano portaoggetti. Mancano dalla dotazione di serie anche l'aria condizionata, la navigazione IRIS e l'impianto audio, anche se tutti selezionabili senza costi aggiuntivi.


Un sistema audio leggero potenziato da Bowers & Wilkins è anche disponibile come opzione economica. Il guidatore e il passeggero anteriore sono assicurati in sedili da corsa super leggeri in fibra di carbonio con cinture da corsa standard a sei punti.



I "punti di contatto della pista" includono anche il segno rosso delle ore 12 sul volante e le cinghie di trazione delle portiere, che facilitano la chiusura della porta quando un guidatore è già trattenuto dalle cinture di sicurezza da corsa. Elementi strutturali in fibra di carbonio come le leve del cambio estese, i raggi del volante e la console centrale rafforzano la sensazione di trovarsi nell'abitacolo di un'auto da corsa.


Un sistema McLaren Track Telemetry (MTT) è standard e viene visualizzato su un touchscreen da 7 pollici montato centralmente. Ogni McLaren 620R ha una targa con dedica sulla consolle centrale con identificazione numerica (1 di 350; 2 di 350, ecc.).


Come con qualsiasi veicolo stradale McLaren, ogni 620R può essere configurata per essere inconfondibilmente individuale. In alternativa, i clienti possono optare per pacchetti di aggiornamento come il pacchetto esterno in fibra di carbonio con finitura lucida, che interessa prese d'aria laterali e alloggiamenti degli specchietti esterni.



Tutti e tre i colori esterni standard della 620R sono ispirati alle auto da corsa GT4 - McLaren Orange (con strisce da corsa bianche), Silica White (strisce arancioni) o Onyx Black (strisce arancioni) - e possono essere fornite con adesivi per numero di partenza e adesivi partner. Altri colori esterni sono disponibili nella gamma MSO. È disponibile anche una pellicola speciale stampata ancora più esclusiva, ispirata alla McLaren Senna GTR.


Non c’è descrizione migliore della 620R di quella offerta da Mike Flewitt, amministratore delegato di McLaren Automotive che definisce la coupé super leggera, erede spirituale della 570S GT4, la “scelta perfetta per gli appassionati che desiderano un'autentica esperienza di guida sportiva sia in pista che su strada”. La 620R si presenta infatti come una transizione senza soluzione di continuità dalla pista alla strada e viceversa.




SCHEDA TECNICA


Coupé

Trazione posteriore


Dimensione e pesi


Lunghezza 4557 mm

Larghezza 1945 mm

Altezza 1194 mm

Carreggiata anteriore 1679 mm

Carreggiata posteriore 1618 mm

Passo 2670 mm

Peso a vuoto 1280 kg

Serbatoio da 72 litri


Motore


Cilindrata 3799 cm3

V838 biturbo da 3,8 litri M8TE

Alesaggio e Corsa 93.0 x 69.9 mm

Rapporto di compressione 8.7


Meccanica


Potenza massima 456 KW/ 620 CV

Coppia massima 620 Nm

Cambio automatico, 7 rapporti a doppia frizione


Carrozzeria


Monoscocca in carbonio

Freni Anteriore dischi autoventilanti

Freni Posteriori dischi autoventilanti

Pneumatici Anteriori 225/35 R19

Pneumatici Posteriori 285/35 R20


Performance dichiarate


Velocità massima 322 km/h

Accelerazione 0-100 km/h 2,9 s




Andrea Schinoppi